Sindaco Merola condannato dalla Corte dei conti


Non sempre vincono i burocrati di partito. A volte vince il giornalismo.

Per una nostra inchiesta il sindaco di Bologna Virginio Merola è stato condannato dalla Corte dei conti, insieme a giunta e due dirigenti, Annarita Iannnucci e Gianfranco Angeli, per 30000 euro di danni erariali. Qui il fuori onda della dirigente Iannucci che convocata a spiegare durante una commissione comunale dice: «al massimo pagheremo 100 euro»

Tutto si originò tre anni fa quando raccontai del capo di Gabinetto del sindaco Merola, Marco Lombardelli, assunto anche se aveva solo con la terza media ma con uno stipendio da alto dirigenti con laurea. Qui l’articolo che originò il caso e le dimissioni di Lombardelli. E la cronistoria. Due consigliere comunali, Federica Salsi e Lucia Borgonzoni sottoposero la vicenda alla Corte dei conti.

Qui il servizio di E’tg Bologna

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *