Affittopoli shock a Virus: Bologna peggio di Roma


Perché le Affittopoli italiane sono la storia di una farsa. Ciclicamente, ogni X numero di anni, si scopre che le case di proprietà dei Comuni sono state assegnate con attività clientelari, ad affitti ridicoli, a chi non ne ha titolo o a milionari e politici, ogni tipo di ingiustizia, mentre chi è in difficoltà finisce a dormire per strada. I casi diventano titoli di giornale e si spengono dopo qualche giorno di polemica, per poi attendere i prossimi, nelle grandi città, Roma, Milano… o nelle piccole, e ripartire da capo… aspettando di poterli raccontare fra qualche anno.

Ho spiegato perché accade. Da assessore alla casa del Comune di Bologna denunciai il meccanismo clientelare di Bologna già nel 2004, quello dell’amministrazione modello, nella città fiore all’occhiello della sinistra italiana. Da 18 anni una commissione di politici assegnava case in emergenza scavalcando le graduatorie mentre anziani soli, senza reddito e alloggio morivano. Lo ha fatto per migliaia di abitazioni nella connivenza di media, opinione pubblica e di tutte le altre istituzioni. Un caso rimosso dalla cronaca e raccontato grazie al programma Virus di Nicola Porro, Rai 2 l’11 febbraio 2016.

CLICCA SUL VIDEO

Affittopoli shock a Virus: Bologna peggio di Roma from Anubi on Vimeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *